Categoria: Pensiero Dialogante

Riflessione sul libro “Guarire senza dottori” di Alessandro Pertosa e Lucilio Santoni

"E' l'ombra d'un sogno fuggente. La favola breve è finita, il vero immortale è l'amor" "Guarire senza dottori" è un libro con due anime: una più filosofica e razionale, l' altra più poetica e sognante. Si presenta come "un cimento...

/ febbraio 19, 2018

Riflessione sul libro “Il magico potere del fallimento” di Charles Pèpin

"La nostra esistenza è come un brano jazz. Credere che esista una nota assolutamente sbagliata significa agire come se il tempo non esistesse. Equivale a dimenticare che navighiamo sul fiume del divenire, non nel cielo delle idee eterne" (Charles Pèpin...

/ febbraio 4, 2018

Riflessione sul libro “Il Cane, il Lupo e Dio” di Folco Terzani

  "Se il cane non fosse stato abbandonato, forse non l'avrebbe mai sentito. Non si sarebbe reso conto di dov'era. I giorni passano, le notti corrono via come ombre e se non avvenisse un imprevisto, spesso travestito da disgrazia, non...

/ gennaio 14, 2018

L’abbraccio infinito tra il vivere ed il morire

Troppo spesso lasciamo cadere nell’indifferenza ciò che ci riguarda, ciò che è scottante ed abita in incognito la nostra esistenza, rendendoci sempre identici a noi stessi. Questo gioco di ombra e luci che rendono l’oggetto del nostro discorso presente ed...

/ gennaio 4, 2018

Maurice Caillet: “era un massone”

Voglio proporvi una brevissima "recensione" o meglio presentazione di un testo molto interessante e in un certo senso scomodo da leggere e da proporre il cui titolo è: Maurice Caillet Ero massone. La mia conversione dalla massoneria alla fede, (la cui...

/ dicembre 30, 2017

L’acquisto della prima casa

"Se un tempo si ricercava la certezza, ora la regola è l'azzardo, mentre l'assunzione di rischi prende il posto del perseguimento tenace degli obiettivi. In questo tipo di mondo, dunque, poche cose possono essere considerate solide e affidabili: non c'e'...

/ dicembre 18, 2017

Caro libro ti scrivo

  "Un libro aperto è un cervello che parla; chiuso, è un amico che aspetta; dimenticato, è un'anima che perdona; distrutto, è un cuore che piange" (Proverbio indù) Caro libro ti scrivo... ti scrivo perché sei l'ultimo baluardo che tiene...

/ dicembre 11, 2017

Riflessioni suscitate dalla lettura del libro “Le otto montagne” di Paolo Cognetti

Monti Sibillini (AP). Sullo sfondo Palazzo Borghese. "Se l'erano dimenticata perché non valeva niente, la mia montagna d'infanzia, e questa era la sua fortuna. Rallentai il passo come sussurravano i portatori nepalesi in alta quota. Bistare, bistare. Non volevo che...

/ dicembre 4, 2017

Il binomio Rozzi/Mazzone e la favola Ascoli calcio negli anni ’70/80

Costantino Rozzi e Carletto Mazzone: un binomio che ci riporta ad un'epoca in cui la genuinità era un valore, in cui Davide poteva sconfiggere Golia, in cui ogni essere umano poteva avere successo pur rimanendo se stesso. Erano gli anni...

/ novembre 19, 2017

La lanterna e le fiabe

"Le fiabe hanno il potere di far cambiare sguardo e dare una nuova possibilità, ci introducono nel mondo magico del Tuttopossibile. I nostri nonni, inconsciamente, sapevano l'importanza e la forza delle fiabe, ecco perché, dopo una giornata di duro lavoro...

/ novembre 12, 2017