Montagna dei Fiori, Dove il Cielo si Sposa con la Terra

Didascalie letterarie tratte da Gabriele D’Annunzio

…Ma io salgo, io salgo: né lombi io una invitta forza séntomi…

Diritto su “I monte t’invoco t’invoco e ti canto, o Natura, o immensa sfinge, mio folle amore”

“E ad ogni istante gli aspetti dei monti eran nuovi, più dolci o più aspri”.

“O amore, amore mai sazio di conoscere…”

“…le vene tortuose della pietra conducevano l’essenza d’un pensiero divino…”

“Il monte ingombra con il suo dorso enorme i cieli. E tu non l’odi respirare?”

“…e dovunque un’ombra diffonde di tristezza che a l’anima pesa…”

Autore: Marco Di Domenico

Curatore della pagina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *